mangiare bene, spendendo poco... per saperne di più su "Cucina e Ricette Low Cost" clicca qui




Libreria Samarcanda - Infernetto Roma
              Le Nostre Ricette

Pasta Al Sugo In Olanda

Stampa la Ricetta! Scarica il Pdf della Ricetta!guarda i prodotti collegati a questa ricetta! Scritta il 02 December 2014 da Chef Luca
Pasta al Sugo in Olanda

Ingredienti

  • Cipolla/e: 1 media
  • Olio di Oliva Extravergine: q.b.
  • Pomodori: a cubetti 1 baratt
  • Vino Bianco: q.b.
  • Zucchero: un pizzico
Per quante persone 4
2.00€
20 min

Noi Italiani siamo un po' ovunque nel mondo, non ci siamo preoccupati di avventurarci in massa negli Stati Uniti all'inizio del secolo, tanto meno di affrontare il freddo della Scandinavia, non abbiamo temuto la durezza dei Tedeschi, nè il duro lavoro in Belgio. Abbiamo fatto i camerieri a Londra, o aperto favolosi ristoranti in ogni dove... fatto l'erasmus in Spagna, o semplicemente ci siamo avventurati all'estero in cerca di fortuna, lontano dai tanti (a volte troppi!) problemi del nostro bel paese.

 
Ci sarebbero un milione di storie da raccontare, grandi successi così come grandi drammi; le storie epiche degli anni venti e le piccole storie di vita, non meno importanti, in questo presente affannato. 
Ma c'è una cosa che accomuna indissolubilmente tutta l'immigrazione nostrana, una sorta di filo rosso che lega i primi emigranti che si installarono a Brooklyn con lo studente che, alle porte del terzo millennio, decide di trasferirsi in Olanda in cerca di opportunità lavorative che l'Italia non offre: la cucina, la nostra amata, preziosa, irrinunciabile cucina italiana...

Pasta al Sugo in Olanda

Detto questo per ogni italiano all'estero si presenta il problema di dover trovare i giusti ingredienti e le giuste ricette per non perdere quel legame viscerale con la buona tavola che cosi' tanto caratterizza la nostra cultura dal più profondo.

 
Siamo andati in Olanda, più precisamente ad Amsterdam e abbiamo provato a fare la più classica delle paste asciutte... quella al sugo di pomodoro, provando ad individuare, sulla base dell'esperienza di chi vive li da molto tempo, i migliori ingredienti.
 
Sarete tutti daccordo con me che per fare una buona pasta servono 4 ingredienti principali: 1 buon barattolo di sugo, una buona pasta, amore, la conoscenza di quei piccoli tipici segreti che fanno della cucina un'arte antica...

Pasta al Sugo in Olanda

Veniamo al primo punto:

Dopo averne provati diversi (ovviamente stiamo parlando di prodotti NON grandi marche) abbiamo scelto questa marca di Pomodori (polpa e salsa) che si trovano nella catena di supermercati Albert Hein.
 
Ci sono sembrati di discreta qualità (e ottimo prezzo!), non troppo acidi, e prodotti con pomodori importati dall'italia.
 
La pasta invece è sempre una scelta difficile. Sono dell'idea che sono poche le marche di pasta che "meritano" di riempire i nostri piatti, per qualità, e soprattutto per come si cuociono. Non ci sono spazi! Se si scuoce NON va bene. Se si fa al dente (come deve essere) deve comunque superare la prova di uniformità della cottura, non rimanendo cruda dentro e cotta fuori.
 
Questa marca (Grand'Italia) ha superato la prova. Certo chiaramente non stiamo parlando di una pasta di prima categoria, ma facendola cuocere 6 minuti invece dei 9 consigliati sulla confezione siamo riusciti ad ottenere uno spaghetto più che decente... e non è poco!

Pasta al Sugo in Olanda

Ma veniamo alla ricetta che Luca ha preparato con noi, con l'aiuto di Emiliano (che vive ad Amsterdam da ben 9 anni).

 
Per prima cosa tritate la cipolla finemente, se avete una mezzaluna è il momento di utilizzarla...
Fate scaldare l'olio (d'oliva extravergine importato dall'italia...), e mettete le cipolle, soffriggete fino a farle imbiondire.
 
Dopo qualche minuto Luca ha rovesciato nel sugo un bicchierino di vino bianco, lasciandolo poi sfumare, completando la cottura del soffritto.
Consideriamo questo come il primo piccolo suggerimento... (si ok... molti di voi, quasi tutti, sanno perfettamente come fare un piatto di spaghetti al sugo, ma siamo qui proprio per considerare ogni evenienza, nei minimi dettagli, con particolare attenzione al tipico caso di "giovane residente all'estero"...)

Pasta al Sugo in Olanda

Ora è il momento di aggiungere il pomodoro, e mischiare con il soffritto girando. Questo è il momento del secondo trucchetto...

Aggiungete al sugo un pizzico di zucchero, questo serve per togliere l'acidità, soprattutto nel pomodoro in latta di non eccellente qualità...

Pasta al Sugo in Olanda Pasta al Sugo in Olanda

Ora, per carità, ne va di tutto, scolate la pasta molto al dente (siamo tutti concordi nel considerare la cottura come uno dei fattori determinanti per una pastasciutta!!!) e ripassatela in padella... e se tante volte trovaste una foglia di basilico vi consiglio di aggiungerla, non non l'avevamo, ma la pasta era squisita comunque, così come molto piacevole è stato dimostrare che anche fuori dallo stivale possiamo coltivare le nostre passioni culinarie, e mantenere viva la nostra cultura.

Prodotti Correlati

Ricetta Stampata da: Cucina e Ricette LowCost
http://www.ricette-lowcost.com

Pasta Al Sugo In Olanda

Scritta il 02 December 2014 da Chef Luca
Pasta al Sugo in Olanda

Ingredienti

  • Cipolla/e: 1 media
  • Olio di Oliva Extravergine: q.b.
  • Pomodori: a cubetti 1 baratt
  • Vino Bianco: q.b.
  • Zucchero: un pizzico

Categoria

  • Pasta
  • Primi Piatti
  • Vegetariane

Per quante persone: 4

Costo: 2.00€

Difficoltà: 2

Minuti: 20 min


Noi Italiani siamo un po' ovunque nel mondo, non ci siamo preoccupati di avventurarci in massa negli Stati Uniti all'inizio del secolo, tanto meno di affrontare il freddo della Scandinavia, non abbiamo temuto la durezza dei Tedeschi, nè il duro lavoro in Belgio. Abbiamo fatto i camerieri a Londra, o aperto favolosi ristoranti in ogni dove... fatto l'erasmus in Spagna, o semplicemente ci siamo avventurati all'estero in cerca di fortuna, lontano dai tanti (a volte troppi!) problemi del nostro bel paese.

 
Ci sarebbero un milione di storie da raccontare, grandi successi così come grandi drammi; le storie epiche degli anni venti e le piccole storie di vita, non meno importanti, in questo presente affannato. 
Ma c'è una cosa che accomuna indissolubilmente tutta l'immigrazione nostrana, una sorta di filo rosso che lega i primi emigranti che si installarono a Brooklyn con lo studente che, alle porte del terzo millennio, decide di trasferirsi in Olanda in cerca di opportunità lavorative che l'Italia non offre: la cucina, la nostra amata, preziosa, irrinunciabile cucina italiana...

Pasta al Sugo in Olanda

Detto questo per ogni italiano all'estero si presenta il problema di dover trovare i giusti ingredienti e le giuste ricette per non perdere quel legame viscerale con la buona tavola che cosi' tanto caratterizza la nostra cultura dal più profondo.

 
Siamo andati in Olanda, più precisamente ad Amsterdam e abbiamo provato a fare la più classica delle paste asciutte... quella al sugo di pomodoro, provando ad individuare, sulla base dell'esperienza di chi vive li da molto tempo, i migliori ingredienti.
 
Sarete tutti daccordo con me che per fare una buona pasta servono 4 ingredienti principali: 1 buon barattolo di sugo, una buona pasta, amore, la conoscenza di quei piccoli tipici segreti che fanno della cucina un'arte antica...

Pasta al Sugo in Olanda

Veniamo al primo punto:

Dopo averne provati diversi (ovviamente stiamo parlando di prodotti NON grandi marche) abbiamo scelto questa marca di Pomodori (polpa e salsa) che si trovano nella catena di supermercati Albert Hein.
 
Ci sono sembrati di discreta qualità (e ottimo prezzo!), non troppo acidi, e prodotti con pomodori importati dall'italia.
 
La pasta invece è sempre una scelta difficile. Sono dell'idea che sono poche le marche di pasta che "meritano" di riempire i nostri piatti, per qualità, e soprattutto per come si cuociono. Non ci sono spazi! Se si scuoce NON va bene. Se si fa al dente (come deve essere) deve comunque superare la prova di uniformità della cottura, non rimanendo cruda dentro e cotta fuori.
 
Questa marca (Grand'Italia) ha superato la prova. Certo chiaramente non stiamo parlando di una pasta di prima categoria, ma facendola cuocere 6 minuti invece dei 9 consigliati sulla confezione siamo riusciti ad ottenere uno spaghetto più che decente... e non è poco!

Pasta al Sugo in Olanda

Ma veniamo alla ricetta che Luca ha preparato con noi, con l'aiuto di Emiliano (che vive ad Amsterdam da ben 9 anni).

 
Per prima cosa tritate la cipolla finemente, se avete una mezzaluna è il momento di utilizzarla...
Fate scaldare l'olio (d'oliva extravergine importato dall'italia...), e mettete le cipolle, soffriggete fino a farle imbiondire.
 
Dopo qualche minuto Luca ha rovesciato nel sugo un bicchierino di vino bianco, lasciandolo poi sfumare, completando la cottura del soffritto.
Consideriamo questo come il primo piccolo suggerimento... (si ok... molti di voi, quasi tutti, sanno perfettamente come fare un piatto di spaghetti al sugo, ma siamo qui proprio per considerare ogni evenienza, nei minimi dettagli, con particolare attenzione al tipico caso di "giovane residente all'estero"...)

Pasta al Sugo in Olanda

Ora è il momento di aggiungere il pomodoro, e mischiare con il soffritto girando. Questo è il momento del secondo trucchetto...

Aggiungete al sugo un pizzico di zucchero, questo serve per togliere l'acidità, soprattutto nel pomodoro in latta di non eccellente qualità...

Pasta al Sugo in Olanda Pasta al Sugo in Olanda

Ora, per carità, ne va di tutto, scolate la pasta molto al dente (siamo tutti concordi nel considerare la cottura come uno dei fattori determinanti per una pastasciutta!!!) e ripassatela in padella... e se tante volte trovaste una foglia di basilico vi consiglio di aggiungerla, non non l'avevamo, ma la pasta era squisita comunque, così come molto piacevole è stato dimostrare che anche fuori dallo stivale possiamo coltivare le nostre passioni culinarie, e mantenere viva la nostra cultura.

Informativa sull'utilizzo dei Cookie

I nostri cookie di profilazione e quelli installati da terze parti ci aiutano a migliorare i nostri servizi online.
Se ne accetti l'uso continua a navigare sul nostro sito cliccando su "ho capito >>".
Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su "approfondisci >>"